Rapporti organizzativi

Verso la nuova Camera di Commercio Metropolitana

Rigenerare le città 2017 numero 8

Ci sarà anche l'Associazione

Verso la nuova Camera di Commercio Metropolitana

Milano, Monza-Brianza e Lodi: sono i confini della nuova Camera di Commercio Metropolitana, che sostituirà i singoli Enti camerali, diventando punto di riferimento per le imprese del territorio. È del 13 ottobre 2016 la nota con la quale il Ministero dello Sviluppo Economico, nell’ambito dell’ampio processo di riforma dell’intero sistema delle Camere di commercio italiane, avviato dal Governo già nel 2014, ha trasmesso alle Camere di commercio il decreto per l'istituzione del nuovo Ente accorpato.

Le tre rispettive Camere di Commercio avevano deliberato ciascuna con propri provvedimenti consiliari la proposta di accorpamento delle strutture e la creazione di un unico Ente, con sede legale a Milano e sedi secondarie a Monza e Lodi e che raggrupperà oltre 550.000 imprese.

Il nuovo Ente diventerà operativo a decorrere dalla data di costituzione del nuovo Consiglio camerale unico, che si insedierà il prossimo 18 settembre e di cui fanno parte le organizzazioni imprenditoriali dei diversi settori economici rappresentativi del territorio, le organizzazioni sindacali, le associazioni dei consumatori.

Del Consiglio farà parte anche Assimpredil Ance, nella figura del Presidente Marco Dettori, in rappresentanza del settore Industria. Per raccogliere le istanze di un così vasto territorio si costituiranno delle Consulte, soggetti di raccordo e confronto delle istanze locali che si rapportano con gli attori locali, siano essi pubblici o privati, e con la Camera di Commercio Metropolitana.

A Lodi i lavori di definizione sono avanzati ed è previsto che la Consulta del lodigiano assolva funzioni di accompagnamento per il sistema economico locale, approntando strumenti e progettualità che aggreghino le istanze e costituiscano piattaforme di confronto con gli opportuni livelli istituzionali. La finalità è consultiva su obiettivi specifici, quali, a titolo esemplificativo, l’assetto del territorio, la dotazione di infrastrutture, le specializzazioni territoriali, la valorizzazione di eccellenze di rilievo sia regionale sia nazionale. Nella Consulta di Lodi Assimpredil Ance sarà presente con un proprio rappresentante.      

Liliana Bassetto, Vice Presidente Rapporti Organizzativi, Assimpredil Ance

Settembre 2017


Ti è piaciuto l'articolo?
Autore: Liliana Bassetto

TAGS: Brianza, Camera Commercio, Lodi, Milano, Monza

© 2018 - Assimpredil Ance - Credits