Le analisi

Un efficace sostegno alla formazione: il supporto Fondimpresa

Nuovi processi 2016 numero 43

La digitalizzazione del settore delle costruzioni è in forte crescita e sta investendo i principali...

Un efficace sostegno alla formazione: il supporto Fondimpresa

La digitalizzazione del settore delle costruzioni è in forte crescita e sta investendo i principali paesi dell’area europea. La capacità degli attori del comparto edilizio di aggiornarsi ed affrontare attivamente l’evoluzione imposta dall’ incalzante sviluppo tecnologico degli strumenti informatici e dei processi funzionali, riveste un carattere di primaria importanza. È essenziale aggiornarsi ed essere coscienti delle opportunità offerte dai sempre nuovi strumenti messi al servizio degli operatori del settore, ed allo stesso tempo tenere attiva la competitività al di fuori dei ristretti confini nazionali, informandosi su quanto gli altri paesi stanno mettendo in atto. Seppur di fondamentale importanza, il tema dell’informazione di per sé non è sufficiente, conoscere come si sta evolvendo la filiera è il primo passo che deve poi essere seguito da una essenziale azione formativa rivolta alle proprie risorse aziendali, per porsi nelle migliori condizioni possibili e cogliere a pieno tutte le opportunità offerte da questo processo evolutivo. In questo contesto il concetto di formazione, che nel nostro paese viene spesso associato ad obblighi imposti dalla legislazione (vedasi crediti formativi e corsi di aggiornamento obbligatori) deve essere visto come opportunità per il raggiungimento degli standard di qualificazione necessari ad affrontare nel modo corretto la digitalizzazione di sistema. Nel complesso mondo dell’edilizia, le imprese di costruzioni rivestono un ruolo centrale che va ben oltre la mera fase produttiva, per questo possono essere tra le prime promotrici di un cambiamento virtuoso verso nuove modalità di fabbricazione e gestione dei beni immobili.

Il Building Information Modeling inteso come concetto unificatore per identificare la moltitudine di processi e strumenti digitali che possono essere integrati e sviluppati in azienda, sta suscitando un crescente interesse in tutti gli attori della filiera con una crescente diffusione anche a livello nazionale. Il carattere adattativo del BIM è sicuramente uno dei punti di maggior forza dei processi ad esso collegati, ma allo stesso tempo rende molto delicate le fasi di implementazione che devono necessariamente essere sviluppate attraverso percorsi accuratamente studiati e seguendo passi progressivi che coinvolgano tutte le aree d’impresa interessate, amministrazione e management compresi. Per questo motivo, come sopra accennato, una formazione di base erogata attraverso seminari o semplici corsi frontali non è sufficiente. È sicuramente essenziale da parte delle figure dirigenziali partire con il giusto approccio e quindi informarsi correttamente e introdursi alla materia attraverso alcuni studi e corsi di carattere generale, ma diventa altresì essenziale procedere con un’azione formativa mirata che entri nel vivo dei processi aziendali. È per questo che tra le diverse attività sviluppate da AssimpredilAnce emerge l’azione di supporto alla formazione rivolta alle imprese, assistenza nello sviluppo e nella presentazione di piani formativi che consentano all’impresa di attingere ai fondi dedicati alla formazione per l’innovazione.

Recentemente AssimpredilAnce ha affiancato le 6 imprese associate che hanno partecipato al Bando di Fondimpresa (fondo interprofessionale per la formazione continua di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil) coadiuvandole nello sviluppo di piani di integrazione digitale mirati, dedicati ad una formazione frontale su misura e ad un’azione formativa diretta in “training on the job” per garantire la massima integrazione delle conoscenze acquisite. Quest’ultima modalità, la formazione on the job, riveste carattere di assoluta soggettività ed ha richiesto la definizione di piani molto particolareggiati che sono stati realizzati grazie al sopporto associativo ed alla forte volontà dimostrata dalle imprese coinvolte, e hanno consentito l’accesso ad un bando di prima categoria del fondo.

Possibilità come quella sopra descritta sono molto importanti per promuovere la formazione diretta delle risorse aziendali che rischia di diventare un onere di grande peso in un contesto di difficoltà come quello affrontato oggi da molte delle imprese del settore. Diverse sono le opportunità messe a disposizione da questi fondi che aprono spesso finestre di finanziamento dedicate all’innovazione che possono essere convogliate verso le imprese del comparto e da queste ultime colte con efficacia anche grazie all’azione dell’organo associativo che si pone in prima linea per il supporto all’innovazione.

Anna Minotti, Vice Presidente Tecnologia e Innovazione di Assimpredil Ance

Nella foto: Unicredit Pavillon a Milano


Ti è piaciuto l'articolo?
Autore: Anna Minotti

TAGS: BIM

© 2018 - Assimpredil Ance - Credits