Tecnologia ed innovazione

Sportello BIM

Città digitali 2016 numero 4

Il servizio dell'Associazione per le imprese

Sportello BIM

L'evoluzione digitale è una sfida che non può e non deve essere affrontata dall’industria delle costruzioni in maniera individuale. La forza del cambiamento è data soprattutto dalla maggior capacità di interagire, di fare sistema e di muoversi verso processi che scardinano le comuni prassi organizzative. In parallelo, per raggiungere risultati in questo senso, è forte la necessità e la richiesta di informazione sui temi dall’innovazione digitale.

In questo scenario, l’Associazione come fulcro aggregatore e formatore, ha messo in campo lo “sportello BIM”.

Il servizio si pone come punto di incontro neutrale in un mercato che sta vivendo una crescita esponenziale nelle possibilità offerte e conseguentemente nelle difficoltà di individuare le soluzioni adatte per la propria  organizzazione.

 In questo appetibile mercato caratterizzato da un ampio ventaglio di opportunità, al fianco di professionisti specializzati, capaci di generare valore nelle organizzazioni in cui operano, si sta assistendo alla crescita di individui poco qualificati che, giocando sulla scarsa conoscenza che gravita nel settore, si “vendono” come consulenti a caro prezzo. Una delle principali missioni del servizio associativo nel campo dell’innovazione è quella di informare, formare ed accompagnare le imprese verso il percorso per loro più adeguato, creando un filtro che limiti le pressioni negative del mercato.

Un servizio specifico, che si ridisegna su ogni singola impresa proprio perché dedicato ad essa, con l’obiettivo di promuoverne la sensibilizzazione sui temi digitali e spianare la strada verso l’innovazione.

Nato come servizio di assistenza di primo livello sui temi del BIM si è oggi evoluto in un sistema organico capace di assistere le imprese in temi più ampi e relativi più in generale alla trasformazione digitale del settore ed allo stesso tempo in grado di creare aggregazioni forti e progetti sistematici al servizio delle imprese. Proprio per queste sue caratteristiche, lo sportello BIM offre un servizio unico nel suo genere capace di garantire una consulenza neutra rispetto allo strumento finale e proprio per questo mirata alle reali necessità di impresa. I rapporto messi in campo coinvolgono molte delle maggiori case software oggi attive nel nostro Paese nel settore delle costruzioni e favorisce dunque l’integrazione tra questi due mondi tutelandone l’utente finale: le nostre imprese.

Anna Minotti, Vice Presidente Tecnologia e Innovazione, Assimpredil Ance

novembre 2016


Ti è piaciuto l'articolo?
Autore: Anna Minotti

TAGS: BIM, biulding information modeling, digitalizzazione, edilizia, Innovazione

© 2018 - Assimpredil Ance - Credits