Rapporti sindacali

Riorganizzare gli Enti Bilaterali

La nostra storia 2017 numero 5

Claudio De Albertis Docet

Riorganizzare gli Enti Bilaterali

I l 2016 si è appena concluso e, contrariamente a quanto sperato, il settore edile ha faticato ancora a ripartire e ha visto le nostre imprese, complice la perdurante crisi, alle prese con un mercato ancora stagnante. È stato purtroppo anche l’anno in cui abbiamo perso prematuramente un grande uomo, che ha dato molto al mondo delle costruzioni con instancabile impegno e dedizione e che, con il suo prezioso contributo, è stato un fondamentale punto di riferimento per il settore.

L’Ing. Claudio De Albertis, Presidente Ance e Past President della nostra Assimpredil, per gli amici semplicemente Claudio, è stato un convinto sostenitore e attuatore delle relazioni industriali quale strumento fondamentale per il corretto sviluppo delle nostre imprese.

Per anni si è battuto per la qualificazione delle imprese quale condizione necessaria per l’accesso alla “professione” di costruttore, mediante regole che valorizzassero il rigore nella legalità e la corretta gestione dei rapporti di lavoro.

Tra le innumerevoli iniziative, il c.d. Patto per Milano (2008), il Cantiere di qualità (2010), l’Avviso Comune (2013), nonché numerosi accordi con le Prefetture. Ho sempre condiviso con Claudio la convinzione che un serio e leale confronto tra le Parti Sociali fosse il vero valore del nostro sistema e che grazie all’apporto degli Enti Bilaterali Paritetici (fiore all'occhiello del settore edile fondati unitamente alle Parti Sindacali) e al continuo costruttivo confronto con le istituzioni pubbliche locali, si potesse e si dovesse rilanciare un settore strategico per l'intero Paese.

Per affrontare le sfide che ci attendono nel 2017 a partire dal nostro territorio - considerato modello di sviluppo per tutto il Paese - dobbiamo continuare e porre in essere ogni sforzo al fine di evitare che la concorrenza tra gli operatori si giochi sulle mere politiche del ribasso di prezzo, a discapito della sicurezza e della regolarità nei rapporti di lavoro.

Nel richiamo alla nostra responsabilità così come spesso Claudio ci ricordava, è fondamentale proseguire e rinnovare l’interlocuzione tra le Parti Sociali affinché si possa giungere a una vera riorganizzazione degli Enti Bilaterali, che non possono più svolgere un ruolo chiave nel processo di innovazione, modernizzazione e sostegno degli operatori, senza per primi affrontare un profondo rinnovamento.

Per raggiungere questi obbiettivi, occorre lungimiranza e superamento di contrasti contingenti, secondo il paradigma che Claudio ci ha indicato fino ai suoi ultimi giorni.

Un'eredità importante e un lascito spirituale che potranno attuarsi solo attraverso un rinnovato collaborativo confronto tra tutte le Parti.  

Dario Firsech, Vice Presidente Rapporti Sindacali, Assimpredil Ance

Gennaio 2017


Ti è piaciuto l'articolo?
Autore: Dario Firsech

TAGS: cantiere di qualità, contratto di lavoro, Enti Bilaterali, imprese edili, Lavoro, rapporti sindacali

© 2018 - Assimpredil Ance - Credits