Tecnologia ed innovazione

Investire nel digitale per crescere meglio. L'Ance in prima fila

Speciale 30 anni 2016 numero 1

Nell’attuale quadro di mercato Italiano ed Europeo si è diffusa la coscienza che sia...

Investire nel digitale per crescere meglio. L'Ance in prima fila

Nell’attuale quadro di mercato Italiano ed Europeo si è diffusa la coscienza che sia necessaria l’inversione di rotta rispetto alle metodologie di produzione e di gestione dei processi. Solo tramite l’innovazione delle singole strutture aziendali, si potrà ottenere questo risultato. Oggi la principale modernizzazione è quella della trasformazione digitale. La transizione dai processi tradizionali alle nuove realtà digitali è graduale e implica un primo avvicinamento e l’introduzione di nuovi strumenti per i principali business aziendali per migliorare l’efficienza e la flessibilità. Poi ci sarà una diffusione più radicale che possa generare nuovi modelli di business e quindi nuovi bacini di azione.

In questo contesto risulta fondamentale l’investimento nell’ammodernamento delle tecnologie impiegate ma soprattutto dei processi e nella formazione del personale coinvolto. Una trasformazione come quella appena inquadrata non può prescindere dalla creazione di una precisa strategia digitale sviluppata a misura sulla singola impresa e già per quanto riguarda questo primo punto l’industria italiana e a maggior ragione il comparto edilizio devono accelerare il percorso di trasformazione per non subire un’ulteriore differenza di competenze e competitività rispetto ai Paesi che già hanno intrapreso questo cambiamento.

In questo quadro Assimpredil si è mossa con largo anticipo rispetto agli attuali trend di mercato nel comparto edile mettendo in atto azioni a favore della digitalizzazione al servizio delle imprese di
costruzione. Oltre al progetto INNOVance, da oltre un anno l’Associazione ha messo in campo azioni di supporto alle imprese attivando uno sportello di consulenza diretta con particolare attenzione verso il Building Information Modelling che a oggi può essere utilizzato come termine di sintesi di un modello di business digitale per le imprese del settore edile. A cornice di quest’attività diretta sono state sviluppate azioni di facilitazione all’acquisizione di fondi per la formazione, cicli di convegni per promuovere la diffusione di una più profonda coscienza sui temi digitali e indagini sulle necessità delle imprese e sulle potenzialità di assistenza offerte dai professionisti e dalle società attualmente sul mercato.

L’attuale sfida associativa è migliorare ulteriormente queste attività, entrando nel vivo dei bisogni d’impresa e proseguendo quindi le attività di assistenza con una marcia in più. Diverse azioni sono già
state messe in campo per evidenziare le reali necessità, perplessità e problematiche oggettive riportate dalle imprese del settore nei confronti dei temi digitali, in modo da avvicinare ancora di più le imprese nel contesto associativo e con questo rispondere con maggiore efficacia ai bisogni di ognuna.

A questi obiettivi si legano diverse iniziative per promuovere una nuova conoscenza del digitale diffusa su tutto il territorio e con questo creare un fertile terreno di apprendimento per le future attività di formazione supportate dall’Associazione e guidate dalle effettive necessità aziendali grazie ad una capacità di centralizzazione e analisi che solo il quadro associativo può garantire.

Anna Minotti, Vice Presidente Tecnologia e Innovazione, Assimpredil Ance


Ti è piaciuto l'articolo?
Autore: Anna Minotti

TAGS: , BIM, digitalizzazione, Innovazione

© 2018 - Assimpredil Ance - Credits