I commenti

Il nostro segreto? Lavorare con i clienti

Premio Essere Avanti 2021 numero 23

Intervista a Daniele Gritti

Il nostro segreto? Lavorare con i clienti

Nato nel 2017 per offrire risposta alla metamorfosi del mercato immobiliare milanese colpito da ripetute crisi, stimolando i committenti alla realizzazione di soluzioni di pregio e con grande attenzione all’accuratezza delle finiture, il progetto Color Designer Milano si smarca da tutti i modelli standard che conosciamo. Ed è per questo che riesce a proporre un interessante processo di personalizzazione dei colori, direttamente con l’acquirente finale. Ci spiega i segreti di questa innovazione Daniele Gritti, giovane amministratore delegato di Gritti Imbiancature s.r.l., vincitrice della seconda edizione del Premio Essere Avanti.

Come nasce il progetto Color Designer Milano?

Siamo sempre stati specializzati in imbiancature, verniciature e decorazioni, ma ci siamo accorti con la ripresa immobiliare milanese del pre-Covid che il cliente che acquista un nuovo appartamento a Milano vuole essere coccolato e seguito nella realizzazione delle finiture interne. Per quanto riguarda l’imbiancatura, spesso si trovano cantieri dove gli appartamenti vengono tinti con il bianco standard da capitolato e il cliente non rimane soddisfatto perché mancano accuratezza e personalizzazione. In altri casi, addirittura, l’alloggio non viene nemmeno imbiancato prima del rogito e di conseguenza slitta anche il montaggio dei mobili, con i disagi che ne conseguono.

 

Qual è stata la vostra intuizione?

Mi sono rivolto ad alcuni operatori immobiliari con un obiettivo: eliminare l’imbiancatura dell’appartamento da capitolato e inviare una comunicazione ai vari acquirenti sull’esistenza della nostra realtà. Un nostro referente li contatta. Poi li invitiamo per un primo appuntamento dedicato all’imbiancatura nello show room che abbiamo aperto in una zona strategica di Milano. A quel punto diamo vita al progetto prodromico del colore. Una volta accettato il preventivo, iniziamo le preparazioni e fissiamo un secondo appuntamento, direttamente nell’appartamento, che è ancora cantiere, per mostrare ai clienti i colori e le personalizzazioni scelte in showroom, per immaginare eventuali modifiche o aggiunte decorative. Il lavoro termina prima del rogito. Dopo un mese telefoniamo agli acquirenti, i soli ormai ad avere le chiavi di casa e, con l’arredamento già montato, offriamo una giornata di ritocchi e di perfezionamenti.

Quanti siete in azienda?

Io, mio papà e mio zio ci dedichiamo a seguire il cliente dalla prima telefonata alla fine del percorso di personalizzazione del colore. Con noi lavorano una ventina tra dipendenti e artigiani che eseguono il lavoro in cantiere.

Il progetto più riuscito, particolare?

Un’abitazione in via Canonica, a Milano. L’inquilina ha voluto le porte e i serramenti verniciati a smalto, colore verde salvia, tutte le pareti e i soffitti con uno stucco veneziano effetto seta e due pareti in bagno e dietro il letto della camera con carta da parati.

Chi è il cliente tipo? Può essere quello che è già seguito da un architetto e che ha le idee molto chiare su colori e personalizzazione o il cliente più aperto ai consigli e alle sperimentazioni. I nostri prezzi sul mercato sono competitivi, nonostante nella nostra policy sia seguire l’intero percorso insieme a chi si è rivolto a noi. Feedback e riscontri con i clienti acquisiti sono ottimi.

Quanto sta prendendo piede il vostro progetto? Abbiamo siglato accordi di collaborazione con società importanti come Abitare Co., Sigest e Milano Contract District. Al momento selezioniamo le iniziative e i progetti di Milano più belli e di pregio.

Una considerazione sul premio ricevuto. Sono orgoglioso di aver partecipato al premio Essere Avanti: è stata una bellissima esperienza lavorativa e personale. Non ho avuto la possibilità di conoscere Claudio De Albertis ma ho avuto la fortuna di conoscere i figli Edoardo, Regina e la loro famiglia, tutte eccellenti persone dedite all’Associazione. Infine ringrazio il Gruppo Giovani dove è iniziata la mia esperienza in Assimpredil Ance e dove ho trovato colleghi, clienti, e, soprattutto, grandi amici. 

 

Color Designer Milano

Premio Essere Avanti

 


Ti è piaciuto l'articolo?
Autore: Redazione

TAGS: Innovazione, Premio Essere Avanti

© 2021 - Assimpredil Ance - Credits - Privacy