Casi studio

Quale modello d'impresa per il nuovo mercato

Costruire per cambiare 2019 numero 18

Ormai da molti anni, in ambito associativo...

Quale modello d'impresa per il nuovo mercato

 

Ormai da molti anni, in ambito associativo, si è sollevato il problema della dimensione patrimoniale ed organizzativa delle imprese di costruzioni. E nel corso del ciclo di incontri “Metamorfosi del mercato” il tema è affiorato in varie occasioni. Ma oggi, alla luce dei cambiamenti profondi e repentini del mercato, della presenza di nuovi attori e del volume di investimenti che si profilano nell’arco di pochi anni nell’area di Milano, il problema di come affrontare tale cambiamento si pone in modo concreto. 

È per questo che, come Centro Studi dell’Associazione, e con la collaborazione di società di consulenza specializzate, ci siamo proposti di approfondire queste riflessioni per dare risposta a una serie di quesiti: perché e come crescere di dimensioni; perché e come diversificare l’attività; perché e come specializzarsi; come gestire i passaggi generazionali. 

In funzione del ruolo che ciascun imprenditore vuole assumere nella filiera del settore, infatti, si pongono profili di dimensione e solidità finanziaria, gestione manageriale del processo produttivo e dell’impresa. Ogni impresa è chiamata a fare le proprie scelte industriali, ma indicare soluzioni e strumenti operativi per decidere può essere un contributo importante da offrire agli associati.

A tal fine, sarà opportuno approfondire non solo le modalità e le tecniche operative di acquisizione, fusione e partecipazioni industriali di imprese, ma anche le caratteristiche che tali imprese dovranno acquisire per competere in un nuovo mercato nel quale operano grandi investitori nazionali ed internazionali.
E, in particolare, è opportuno approfondire quali siano i modelli organizzativi e di governance aziendale, gli spazi di mercato, le caratteristiche della domanda del nuovo mercato e come l’offerta industriale del settore possa cogliere le opportunità che si presentano. E ancora, nel caso di assenza di strutture imprenditoriali locali adeguate alle aspettative degli investitori, bisognerà capire quali possano essere le scelte di questi nuovi operatori e quali siano i rischi che possono delinearsi per le imprese di costruzioni locali. Non da ultimo, sarà utile definire quali figure professionali siano le più appropriate per la crescita delle imprese e quali siano le dimensioni ed i profili di governance interna necessari per rendere appetibili le imprese di costruzioni a queste figure professionali. 

Temi e problemi di grande attualità, per focalizzare, attraverso le esperienze e le migliori pratiche adottate nella filiera dell’edilizia e dello sviluppo immobiliare, strategie e soluzioni per adeguare le strutture industriali del settore delle costruzioni al nuovo mercato.   

 

Edoardo De Albertis, Vice Presidente al Centro Studi, Assimpredil Ance

Dicembre 2019


Ti è piaciuto l'articolo?
Autore: Edoardo De Albertis

TAGS: cambiamento, immobiliare, Innovazione, mercato, real estate

© 2022 - Assimpredil Ance - Credits - Privacy