Casi studio

Borgo la vetreria

2050 Il futuro è già qui 2019 numero 16

We are town 

Borgo la vetreria

Vitofin, operatore attivo da oltre 40 anni nella gestione e sviluppo immobiliare a Milano sta lavorando alla riconversione della ex Vetreria Lusvardi, costruita nel 1888, in prossimità dell’Università Bocconi di Milano per creare Borgo La Vetreria.

“La riqualificazione del complesso Borgo La Vetreria - afferma Alberto M. Villa, Ceo di Vitofin, sviluppatore dell’intervento - è un’attività che nasce da lontano, da quando gli immobili della Vetreria Lusvardi, alla fine degli anni settanta, hanno cessato la loro destinazione produttiva. Da allora è iniziata una lunga fase di trasformazioni, promosse da Vitofin, che con il nuovo progetto giungono al termine e alla completa valorizzazione.

La nostra soddisfazione è quella di aver rigenerato una parte di tessuto urbano, in una zona particolarmente dinamica di Milano, mutandone la destinazione da produttiva a residenziale, coerentemente con l’evoluzione del suo contesto urbano, puntando da un lato su un’architettura attenta all’efficienza energetica e alle più evolute esigenze dell’utenza abitativa, ma non perdendo la memoria formale ed estetica degli antichi edifici industriali, di cui sono stati rispettati i volumi e le forme stilistiche”.

In cosa si contraddistingue il vostro progetto dalle altre iniziative immobiliari? Borgo La Vetreria propone un nuovo modello di Smart Living, uno stile di vita collaborativo che privilegia i rapporti di buon vicinato per garantire alta qualità della vita condominiale, per mezzo di un’ampia dotazione di spazi comuni completamente attrezzati, come la fitness room, la lounge room e la laundry room, e di una specifica piattaforma elettronica per la gestione delle prenotazioni di un’ampia gamma di servizi, anche personalizzabili; l’offerta è completata dalla dotazione di veicoli elettrici condominiali e dalle predisposizioni per l’installazione di colonnine di ricarica nei box privati dell’annessa autorimessa.

Riqualificando un immobile di quasi 140 anni utilizzerete particolari attenzioni? L’intero complesso Borgo La Vetreria sarà costruito con la massima attenzione all’efficienza energetica e al contenimento dei costi di gestione, sulla base di una filosofia abitativa attenta alla sostenibilità ambientale e nello stesso tempo alla conservazione e all’apprezzamento del valore dell’investimento. In funzione della particolarità dell’intervento, che rientra nell’ambito della ristrutturazione edilizia, ogni acquirente potrà usufruire di importanti detrazioni fiscali sul prezzo d’acquisto.

Come stanno andando le vendite? Molto bene, oltre l’85% dei 42 appartamenti sono già stati venduti e saranno consegnati a inizio del 2020. Questo risultato è stato raggiunto grazie all’accordo con la neonata divisione “Nuovi Sviluppi” di We Are Town, broker immobiliare che ha acquisito la gestione esclusiva delle vendite del cantiere.

 

 

We Are Town, dinamica agenzia immobiliare milanese, acquisisce la gestione delle vendite degli appartamenti del cantiere Borgo La Vetreria in Viale Toscana a Milano e ne affida la strategia commerciale alla sua neonata divisione “Nuovi Sviluppi” formata da un team interno multidisciplinare di professionisti che comprende consulenti immobiliari, esperti di comunicazione e analisti di marketing. “Milano si trova in una nuova fase di sviluppo, grazie a una generale ripresa demografica, all’implementazione di nuovi servizi, al richiamo di nuovi investitori e al rilancio della sua attrattività. A questo si accompagna una ritrovata vitalità culturale – afferma Francesco Zanotti Cavazzoni (nella foto), Ceo di We Are Town. Per raccontare ai nuovi acquirenti immobiliari la capacità di Milano di competere ai livelli più alti dei processi di sviluppo dobbiamo introdurre nuove competenze e approcci di marketing e di brand building differenti rispetto al passato“.

Cosa offre We Are Town a una impresa? La nostra agenzia ricopre così il ruolo di total advisor occupandosi oltre che della commercializzazione degli appartamenti, anche delle fasi precedenti il Go to Market, la gestione strategica dal punto dell’immagine dell’immobile e del quartiere in cui si trova, curando tutte le fasi di analisi, posizionamento, strategia di marketing e comunicazione, lancio e vendita. Una visione olistica della gestione di un nuovo sviluppo immobiliare a prescindere dalla sua dimensione.

Qual è il segreto del vostro successo? Ciò che contraddistingue la nostra agenzia è la fusione tra la capacità di vendita e la conoscenza delle tecniche di comunicazione e marketing, così da offrire alla società sviluppatrice dell’iniziativa una piattaforma di marketing immobiliare “totale”. La nostra mission consiste nell’affiancare i player dell’edilizia residenziale offrendo una consulenza capace di portare a un nuovo livello i servizi nel real estate ed essere al contempo facilitatori e acceleratori di business per gli sviluppatori immobiliari. L’integrazione tra real estate e comunicazione ci porta ad applicare un nuovo modello di agenzia immobiliare, considerando tutti i potenziali target di riferimento e sfruttando al meglio le leve di marketing e i canali di comunicazione. Usciamo dai limiti di un mercato tradizionale e connettiamo consumatori con prodotti immobiliari sin dai primi momenti cruciali del ciclo di acquisto. Di fatto siamo l’unica agenzia immobiliare con un reparto creativo interno di comprovata eccellenza. Abbiamo consapevolmente creato la prima agenzia immobiliare che pensa in chiave strategico comunicativa per valorizzare maggiormente un prodotto.

Come siete intervenuti su Borgo La Vetreria? Il modello di riqualificazione degli spazi dell’ex Vetreria Lusvardi è esemplare della filosofia dell’agenzia, perché racconta della Milano che sarà e delle nuove tendenze di “abitare” la città, che trasformano gli immobili residenziali da semplici soluzioni abitative a veri e propri “brand” dal valore anche mediatico. Questo approccio rovescia un vecchio paradigma di valori. Oggi è “la filosofia abitativa” del progetto immobiliare che aumenta il valore dell’immobile. Di fatto l’immobile si fa “brand” e acquisisce un valore che si mantiene o addirittura aumenta nel tempo, con forte soddisfazione sia dell’impresa sia dell’acquirente. Siamo intervenuti nelle fasi di posizionamento strategico del progetto identificando il pay off di prodotto attraverso analisi qualitative e quantitative, abbiamo definito gli aspetti creativi costruendo ad hoc il giusto media mix che ha coinvolto tutti i touchpoint off line e on line di comunicazione, ci siamo occupati degli aspetti di lancio e valorizzazione media. Infine abbiamo costruito il team di vendita e interior design direttamente in cantiere per dare massimo supporto allo sviluppatore e ai clienti finali in ogni momento. I risultati più tangibili sono stati le vendite chiuse di oltre l’85% delle unità in fase di costruzione e la forte esposizione mediatica dell’intervento su varie testate giornalistiche per dare valore all’iniziativa e al costruttore.  

 

Giugno 2019


Ti è piaciuto l'articolo?
Autore: Redazione

TAGS: abitare, casa, immobiliare, real estate

© 2022 - Assimpredil Ance - Credits - Privacy